Recensioni

Un inno lodigiano ricorda le imprese di TAZIO NUVOLARI

La canzone di Sergio Bassi “adottata” dai fan
«La velocità è sempre stato il mio mestiere, corro così veloce che non sempre mi si può vedere, corro più veloce anche di un treno sui binari, il mio nome è Tazio Nuvolari». Potrebbe essere questa la colonna sonora tutta lodigiana della leggenda del pilota Tazio Nuvolari. Parole e musica sono opera del cantautore codognese Sergio Bassi, che ha scritto la sua Il mantovano volante nel 2006, dedicandola appunto al grande pilota originario di Castel D’Ario, sette volte campione italiano e che ha conquistato 5 primati internazionali.

Un fiume di parole e note

ImageImmagini rubate alla Pianura padana e storie di vita di personaggi a metà strada tra la strada e la leggenda, è fatto proprio così il concerto che Sergio Bassi insieme alla Padus River Band ha messo in scena giovedì sera al teatro del Viale a Lodi. Con una musica rock che ricorda Francesco Guccini (la voce del cantautore codognese assomiglia a quella dell’artista modenese per quella “erre” particolare), Nomadi, Jethro Tull e le band a cavallo fra gli anni Settanta e Ottanta.

Sergio Bassi su ITUNES

..."Ma chi l'ha detto
che solo i grandi 
fanno la storia
ognuno ha la sua
storia da raccontare
anche se non è bella
potrà insegnare
qualcosa a qualcuno"...

Vecchia Europa - Sergio Bassi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere nella tua mail le news di Sergio e della Padus River Band.